giovedì , 18 ottobre 2018
Home / Articoli / Comunicati regionali / RIPARTIRE DALLE CULLE VUOTE

RIPARTIRE DALLE CULLE VUOTE

 

Le adesioni dei candidati della Campania

al #PattoxNatalità del Forum delle Famiglie

 

Riempire le culle vuote per far ripartire l’Italia. E anche e soprattutto una Regione difficile come la Campania. È l’appello lanciato ai futuri parlamentari dal Forum delle Associazioni Familiari della Campania in una diretta Fb che ha visto il Presidente del Forum, Marco Giordano, e il Vicepresidente, Gianvincenzo Nicodemo, illustrare compiutamente il patto per la natalità. Ovvero un pacchetto di richieste di interventi strutturali e di lungo periodo a sostegno della natalità e delle politiche familiari, ideato dal Forum Nazionale delle Associazioni Familiari e presentato a gennaio in Senato, con un’adesione pressoché trasversale dei partiti in lizza per il governo del Paese.

Anche in Campania, accantonate almeno sulla carta le legittime diversità di visioni ideologiche, il videoappello ha fatto sì che il patto per la natalità incassasse una sottoscrizione bipartisan da parte delle liste e dei candidati in corsa per Montecitorio e Palazzo Madama.

L’elenco, integralmente disponibile al link  http://campania.forumfamiglie.org/adesioni-dei-candidati/, registra le adesioni di Civica Popolare Lorenzin (con Gioacchino Alfano, candidato al Senato), Forza Italia (tra gli altri, con Antonio Pentangelo, in corsa per la Camera, e Luigi Cesaro, per il Senato), Fratelli d’Italia (con Crescenzio Rivellini, candidato al Senato), Il Popolo della Famiglia (tra gli altri, con Raffaele Adinolfi, candidato alla Camera, Riccardo Maria Cersosimo, in gara per il Senato),  Lega (con Gianluca Cantalamessa, candidato alla Camera), Liberi e Uguali (con Elpidio Capasso, in campo per la Camera), Movimento 5 Stelle (tra gli altri, con Luigi Gallo, in lizza per la Camera, Sergio Puglia per il Senato), Noi con l’Italia (con Alfonsina Cornacchia per la Camera, Giuseppe Galati per il Senato), Partito Democratico (tra gli altri, con i candidati alla Camera Paolo Siani e Daniela Iaconis).

Aderendo al patto per la natalità, i candidati campani si sono impegnati di fatto a condividere il principio che i figli sono un bene comune e a promuovere, in caso di elezione, politiche familiari innovative che prevedano interventi fiscali calibrati sugli effettivi ‘carichi familiari’, una pianificazione di iniziative concrete in appoggio alle coppie che desiderano avere figli, soluzioni di conciliazione dei tempi lavoro-famiglia che mirino anche al consolidamento del lavoro femminile, soprattutto attraverso servizi adeguati e a costi accessibili come gli asili nido.

Provvedimenti tanto più urgenti in Campania dove la decrescita della popolazione (– 2,1 per mille nel 2017), con le inevitabili e gravi ripercussioni sul welfare e sull’economia che si registrano ovunque si consumi il cosiddetto ‘inverno demografico’, si saldano a un quadro complessivo già ben poco confortante in termini di occupazione, carenze strutturali e scarsa crescita economica. Basti pensare ad esempio, che, secondo il Dossier Regionale delle povertà 2016 curato dalla Caritas, in Campania il reddito pro capite, pari a 17.077 euro, equivale appena al 63.4% di quello nazionale di 26.946 euro, con un significativo tasso di incidenza di povertà assoluta, che conferma il trend nazionale dell’aumento della povertà per le famiglie con 3 o più figli.

Temi caldi, che si agitano nel vissuto quotidiano di ampie fette di popolazione e che sul web hanno acceso un fuoco di fila di like e visualizzazioni, indicatori se non certi sicuramente non trascurabili di una sensibilità condivisa. Il video-appello del Forum ha ottenuto in poco tempo 23.000 visualizzazioni (oltre 20.000, naturalmente, nella platea mirata della Campania).

«Ripartire dalla famiglia è una priorità» – conclude Marco Giordano – «Dal 5 marzo la politica dovrà davvero passare dalle dichiarazioni di impegno alle azioni concrete».