giovedì , 23 maggio 2019
Home / Articoli / ADOTTARE, SCELTA D’AMORE

ADOTTARE, SCELTA D’AMORE

Moltiplicare la gioia

L’adozione moltiplica la gioia. Ai.Bi propone in tutta Italia «L’adozione è una cosa meravigliosa!». Scopri la bellezza di questa scelta: partecipa il 12 maggio agli Open day di Ai.Bi a Salerno e a Castellammare e guarda il corto Sulla poltrona del Papa con Cristiana Capotondi.

«L’adozione è una cosa meravigliosa!»

Il 10 maggio da Milano Ai.Bi (Amici dei Bambini) lancerà il tour nazionale «L’adozione è una cosa meravigliosa!». Una serie di Open Day lungo tutto lo Stivale dove, a raccontare la gioia della scelta adottiva e in particolare dell’adozione internazionale, sarà proprio chi ha deciso di accogliere e di essere accolto.

In Campania gli appuntamenti si svolgeranno in contemporanea a Salerno e a Castellammare il 12 maggio a partire dalle 17.00. A Salerno, nella sede Ai.Bi di Via Bastioni, 4, Luigi D’Antonio, coordinatore regionale del Movimento Famiglie Ai.bi, illustrerà il valore dell’adozione come bene comune, seguito dalla testimonianza di Maria ed Enrico Gallozzi, genitori di una splendida famiglia adottiva e biologica. A Castellammare, in Via Amato, 27, presso lo studio Idee Nuove, l’appuntamento sarà aperto dalla testimonianza di Olga e Antonio Mormone, responsabili del locale punto Ai.bi e genitori adottivi.

In entrambi gli incontri sarà proiettato il corto Sulla poltrona del Papa, che introdurrà il confronto con il pubblico sul tema dell’adozione internazionale. Una vera risorsa per il Paese in termini di crescita sociale e culturale, ma oggi segnata da una crisi profonda, con un calo nazionale del 60,4 % in 6 anni e un allungamento dei tempi medi dai 2,08 anni del 2011 ai circa 3 anni del 2017. La Campania si allinea al trend negativo con 132 coppie che nel 2016 hanno richiesto l’autorizzazione all’ingresso in Italia di minori stranieri e appena 99 nel 2017.

Le proposte di Ai.Bi.

Oggi, complice anche il silenzio dei media sul tema, l’adozione non è vista come una risorsa per un bambino abbandonato, quanto piuttosto come una ‘pratica processuale’, con un iter lungo ed estenuante. Inoltre è l’unica forma di genitorialità per la quale non esista un sostegno economico.  L’Ai.bi. sta concentrando i suoi sforzi per ridurre e semplificare l’iter adottivo e far sì che  la ‘selezione’ delle coppie diventi un efficace e rassicurante percorso di accompagnamento. Inoltre chiede la massima trasparenza per le procedure adottive e l’impegno del futuro Governo per garantirne la gratuità.

L’officina dei miracoli

L’adozione internazionale è un’officina di miracoli. Scoprilo anche tu cliccando su tinyurl.com/y7xmkrj4 e, se vuoi scoprire da vicino questa dimensione, chiama le sedi Ai.bi in Campania. (Ai.bi. Salerno: 340.8784782;  Ai.bi. point Castellammare: 331.6007388).